Taglio i costi delle tua bolletta energetica o è gratis!

Sei sicuro che l’IVA e le Accise delle tue bollette di energia siano giuste?

Controlla se la tua azienda ha diritto a delle agevolazioni fiscali sulle bollette dell’energia elettrica e del gas, utilizzando il tuo codice ATECO.

Caro imprenditore,

dopo molti anni che mi occupo di energia a 360° (dalla vendita all’efficientamento degli impianti), posso dirti che molto speso i costi applicati in bolletta non sono corretti.

Parliamo di migliaia di Euro/anno che molto spesso gli imprenditori pagano perché non conoscono a quali agevolazioni hanno diritto.

Ovvio che non è colpa tua, perché non puoi sapere tutto, ma il tuo commercialista e il tuo consulente energetico dovrebbero saperlo.

Certo se poi il tuo fornitore di energia non ti ha assegnato un referente e parli con il call center, come centinaia di migliaia di aziende in Italia, allora è ovvio che tu non possa sapere.

Per agevolarti il compito, visto che è abbastanza difficile districarsi in queste cose, ho preparato per te un programmino in excel che in base al codice ATECO della tua azienda ,ti indica a quali agevolazioni fiscali hai diritto.

Read More

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Perché l’offerta di fornitura energia più bassa non è quella che ti fa spendere meno

 

ovvero non è importante solo leggere il prezzo che ti offrono ma anche chi te lo sta offrendo.

Il 2018 si sta caratterizzando come l’anno in cui i prezzi dell’energia elettrica e del gas sono al livello più alto degli ultimi 4 anni e questo sta creando non pochi problemi ai venditori di energia che sapevano solo proporre contratti a “risparmio”.

Oggi le proposte di fornitura di energia (sia gas che elettriche) sono sempre al rialzo rispetto ai prezzi del 2017 e ci vuole molta competenza nel saper proporre i contratti migliori ai propri clienti.

Ti starai chiedendo che c’entra questo con il titolo del post? Vengo subito al sodo.

Quello che fino ad oggi ogni imprenditore/responsabile acquisti di un azienda, ha sempre fatto, era paragonare i prezzi delle offerte ricevute dai vari fornitori di energia e scegliere quella più bassa, firmando per una fornitura di energia della durata di un anno.

Tralascio volutamente ogni considerazione circa ‘costi occulti’ inseriti in bolletta, penali per mancata disdetta etc che vengono inserite ad insaputa del cliente nelle bollette da parte di alcuni fornitori di energia poco trasparenti. Per queste cose ti rimando al mio blog www.bollettacorretta.it dove periodicamente scrivo dei vari casi che mi capitano durante lo svolgimento del mio lavoro.

Read More

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Se hai un centro sportivo, guarda come ti ‘gonfiano’ la bolletta del gas.

Se hai un centro sportivo, ma vale anche per gli altri, guarda come ti ‘gonfiano’ la bolletta del gas, senza che tu lo sappia

Quante volte hai pensato che la bolletta del gas che ti hanno appena recapitato fosse troppo alta? Non è capitato anche a te di avere il sospetto che il tuo fornitore ti stia addebitando più del dovuto?

Bene, se hai avuto anche tu questi pensieri, ti posso dire, che non eri proprio del tutto fuori strada.

Innanzi tutto bisogna dire una cosa fondamentale, che tutto quello che trovi nella bolletta, solitamente è legale. In pratica il tuo fornitore ti sta addebitando costi che tu gli hai autorizzato firmando il contratto, anche se sono costi che normalmente non andrebbero pagati o che altri fornitori non ti fanno pagare. Solitamente questi costi sono scritti in piccolo nel modulo, che nessuno legge, delle condizioni generali di vendita.

Lo sò cosa stai pensando…… io mi sono fidato di quello che mi ha detto il venditore, ma non mi ha detto nulla. Non ti preoccupare, non sei il solo a fare così, è nella natura umana e soprattutto, non puoi sapere tutto. Anche se le avessi lette quelle ‘condizioni generali di vendita’, molto probabilmente non le avresti notati quei costi.

Le bollette del gas e dell’energia elettrica sono tutt’altro che facili da leggere e controllare, anche per chi come me è un ‘esperto’, per cui è normale che tu non sappia riconoscere subito quali costi superflui ti vengono addebitati.

Ma veniamo al dunque. Qualche settimana fa mi è capitato di parlare con un imprenditore del settore fitness che gestisce alcuni centri sportivi e sapendo che io mi occupo di vendita di energia elettrica e gas e che seguo molti centri sportivi, mi chiede di controllare le sue fatture.

Read More

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

LEGGI attentamente se non vuoi ricevere delle sanzioni nel tuo Centro Sportivo!

Il 30 giugno 2018 scade il termine per l’auto dichiarazione dei “clienti nascosti” del sistema elettrico nazionale.

Lo só, non è molto chiaro, come tutte le norme in Italia. Ora cercherò di fare chiarezza, evitando che tu possa incorrere in sanzioni senza neanche perché.

Bisogna dire che non c’è stata molta pubblicità su questo provvedimento, che sta passando in sordina, ma stanne certo che quando scatteranno i controlli e le prime multe, se ne accorgeranno tutti.

Il provvedimento 539/2015/R/eel di Arera (Testo Integrato dei Sistemi di Distribuzione Chiusi TISDC) ha definito quali sono i “clienti nascosti” ed entro quando dovevano essere auto dichiarati, il 30 giugno 2018 scade la proroga già concessa.

Iniziamo con il definire chi è un “cliente nascosto” per l’Autorità, visto che sembra una contraddizione (se uno è un cliente, come fa ad essere Nascosto?).

Dopo l’entrata in vigore del succitato Testo Integrato TISDC, è stata evidenziata all’Autorità, anche da parte degli Uffici Territoriali dell’Agenzia delle Dogane, nell’ambito delle proprie verifiche ispettive, l’esistenza di soggetti, potenziali clienti finali, non noti al sistema elettrico e non titolari di una propria fornitura di energia elettrica (POD).

Si tratta, ad esempio, di più clienti finali che attualmente condividono un unico POD (senza rientrare nelle configurazioni per le quali ciò è consentito) e per i quali non è stata manifestata la richiesta di costituire un Sistema di Distribuzione Chiuso (SDC), oppure clienti finali non visibili poiché sottesi ad un altro cliente finale (dal quale vengono alimentati) a sua volta connesso a una rete pubblica o privata.

Questa è la definizione che dà l’Autorità di cliente nascosto.

Non molto comprensibile, vero? Provo a renderlo più semplice.

Read More

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Primo Trimestre 2017 aumento prezzi dell’elettricità +0,9% e del gas +4,7%

L’autorità per l’energia ha emesso il comunicato stampa (scaricabile qui ) in cui avvisa dei nuovi aumenti dei prezzi dell’energia previsti per il primo trimestre del 2017.

In particolare per l’aumento del prezzo dell’energia elettrica è determinato principalmente dall’atteso aumento della componente a copertura dei costi di acquisto sul mercato italiano all’ingrosso, sempre più collegato con gli omologhi mercati elettrici continentali sui quali si sono recentemente verificati forti rialzi, anche in ottica prospettica; aumento compensato dal calo dei costi di dispacciamento (i costi sostenuti dal Gestore della rete -Terna- per il mantenimento in equilibrio e in sicurezza del sistema elettrico).

La variazione nel gas è sostanzialmente legata alla crescita della componente ‘materia prima’, ovvero all’aumento delle quotazioni del gas attese nei mercati all’ingrosso nel prossimo trimestre, anche per effetto della maggiore domanda dei mesi invernali (le quotazioni forward per il prossimo trimestre sul mercato all’ingrosso di riferimento per la sola materia prima segnano prezzi in aumento del +19,1% rispetto al quarto trimestre 2016); leggero incremento anche per la componente relativa al trasporto.

Nonostante gli aumenti comunicati, in questo periodo i clienti seguiti da Bolletta Corretta, stanno rivedendo i prezzi delle loro forniture elettriche e gas al ribasso.

Se anche te vuoi essere seguito da Bolletta Corretta e usufruire dei risparmi di cui godono già i molti clienti bolletta Corretta, compila il form a lato e sarai ricontattato per un controllo delle tue bollette gratuito e senza impegno e per ricevere una offerta gratuita e senza impegno per la fornitura del gas e dell’energia elettrica.

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Come ti fanno credere che risparmierai sui costi della bolletta del gas ed invece ti ritroverai a spendere di più!

image

Oggi voglio spiegarti come è possibile che i costi della bolletta gas anzichè diminuire aumentano quando cambi il gestore dell’energia, se non stai attento a leggere attentamente il contratto.

Ogni volta che un possibile cliente mi chiama, la prima cosa che mi chiede è “come posso spendere di meno?” . La spesa energetica negli ultimi anni è aumentata di molto e le aziende che consumano molto ne hanno risentito di più. Ma la cosa peggiore è quando mi dicono che hanno giá provato a cambiare fornitore  energia ma si sono ritrovati a pagare di più!

Ecco, questo è uno dei casi peggiori di fronte al quale mi ritrovo spesso, purtroppo.

I motivi per i quali può succedere sono abbastanza semplici e sono da ricondurre alla cattiva analisi del profilo di consumo del cliente (non è stato utilizzato il metodo BollettaCorretta) e un pizzico di furbizia del venditore che non ha spiegato adeguatamente tutte le voci di costo previste nel contratto.

È il caso del cliente di cui parlerò in questo articolo e di cui ho allegato la foto di una parte della bolletta.

Read More

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail