Taglio i costi delle tua bolletta energetica o è gratis!

QUANDO È STATA L’ULTIMA VOLTA CHE HAI INCONTRATO IL TUO FORNITORE DI ENERGIA?

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrss

fornitore energia

 

Se ci stai pensando allora è passato troppo tempo. Incontrare il tuo fornitore di energia è importante perchè i contratti e le tariffe cambiano mensilmente e ci sono grossi risparmi da poter cogliere, ma solo se sai con chi parlare.

Qual’è la cosa di cui tutti si lamentano compreso te in questo periodo? Le bollette troppo alte. Questo è quello che mi raccontano tutti i clienti che incontro giornalmente

Ma perchè queste bollette sono alte? Beh! Non ci crederai ma non è solo colpa del fatto che in Italia paghiamo l’energia più cara che nel resto d’Europa, come avrai sentito dire al telegiornale.

Contrariamente a quello che pensano tutti, molto spesso il problema sono i contratti di fornitura non aggiornati ( l’hai stipulato tanti anni fa e poi nessuno ti ha mai detto nulla ), la tariffazione non è ottimizzata per il tuo profilo di consumo ( esempio avete una tariffa bioraria ma sarebbe meglio un contratto a tre fasce orarie ), il fornitore che hai, semplicemente applica tariffe più alte e sarebbe meglio cambiare fornitore.

Tutto questo vale sia per il fornitore di gas che di energia elettrica.

A questo punto so giá a cosa stai pensando: “ho provato a cambiare fornitore ma mi sono ritrovato a pagare più di prima” oppure “ho sentito altre persone che hanno cambiato fornitore e si sono trovati a pagare molto di più” e via cosi.

Capisco che la diffidenza in questi casi è altissima è proprio per questo voglio spiegarti perchè ciò avviene, elencandoti quali sono i tre passaggi fondamentali per fare una proposta di contratto.

  1. La prima cosa che va fatta quando si contatta un nuovo cliente è la raccolta dei dati preliminari, cosa fondamentale per capire che profilo di consumo hanno gli impianti del cliente. Quali sono i dati da chiedere? Orario di funzionamento degli impianti, che tipologia di impianti sono installati, che contemporaneità di funzionamento hanno etc.
  2. Dopo che ci si è fatti una idea abbastanza precisa di come consuma l’energia il cliente, si deve acquisire la copia dell’ultima bolletta elettrica o del gas o entrambe ed iniziare la lettura approfondita delle stesse. Dalle bollette oltre ai dati identificativi del cliente e delle utenze, vanno analizzate le tariffe applicate, la quantitá di energia consumata, nel caso dell’elettricitá le fasce orarie di prelievo, il tipo di contratto applicato dal fornitore uscente, la corretta applicazione delle accise e delle altre componenti fisse della bolletta.
  3. Adesso con tutti i dati acquisiti, e solo ora, si può procedere a formulare una proposta di contratto che sia congruente con le tue esigenze.

Ogni volta che mi sono ritrovato a parlare con clienti che hanno cambiato fornitore e mi dicevano che le bollette erano aumentate, i tre passaggi sopra, o non sono stati fatti, o sono stati fatti parzialmente.

Infatti molto spesso i “venditori”, pur di chiudere il contratto velocemente ed intascare le provvigioni, si limitano a chiedere solo: “quanto paghi?”

Capisci da solo che così è troppo semplice per il “venditore” rispondere al tuo prezzo con un prezzo inferiore, preso dal mazzo dei contratti che ha in catalogo, e farti vedere che ti fa risparmiare.

Tutto questo ovviamente sulla “carta” perché poi alla prima bolletta iniziano i dolori, ma ormai è troppo tardi.

Il “venditore” ha intascato le provvigioni e tu ti ritrovi con un contratto che ti fa spendere più di prima ed a nulla valgono le tue lamentele presso il fornitore di energia visto che hai firmato un regolare contratto.

Come ci si difende da questi problemi? Con il sistema BollettaCorretta che compara la tua bolletta attuale con quella che verrá fuori dal contratto che andrai a sottoscrivere e ti rilascia una simulazione fedele di quelli che potranno essere i costi che ti ritroverai ad affrontare.

Perché dovrei fidarmi di te? Cosa hai di diverso dagli altri fornitori di energia? Innanzi tutto parlano per me i fatti, come puoi vedere clikkando qui, già molti clienti stanno risparmiando considerevolmente. A tutti questi clienti è stato applicato il sistema BollettaCorretta.

Cosa devo fare per avere una simulazione di risparmio con il sistema BollettaCorretta?  Ti basta compilare il form qui a lato, inviando i tuoi dati per poter essere contatto e ricevere una mia consulenza gratuita.

Tutti possono richiedere una simulazione con il sistema BollettaCorretta? No! Il sistema BollettaCorretta è solo per le attivitá con consumi annui superiori a 35000 Kwh per l’elettricitá o di 5000 mc per il gas, al di sotto di questa soglia i risparmi sono troppo esigui per giustificare l’applicazione di questo sistema.

Richiedi subito una analisi della tua bolletta con il sistema BollettaCorretta e vedi quanto potresti risparmiare in un anno sui tuoi costi energetici.

Buon lavoro

Livio Di Carlo

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.