Taglio i costi delle tua bolletta energetica o è gratis!

Che succederà alla tua bolletta di energia nel 2019?

Andamento prezzo PUN

L’anno 2018 è stato caratterizzato da forti aumenti del costo dell’energia che non si vedevano da molto tempo, dopo i minimi toccati dai prezzi nel 2016, sia per il gas che per l’elettricità.

Cosa dovremmo aspettarci per il 2019? A quali pericoli andremo incontro?

Non è semplice fare previsioni nel mercato dell’energia, visto le tantissime variabili che possono incidere sul prezzo (tensioni politiche, cambi valutari, speculazioni finanziarie, etc..).

Proviamo ad analizzare insieme cosa è avvenuto nel 2018 nel mercato dell’energia e cerchiamo di tirarne fuori una previsione di trend per il 2019.

Innanzi tutto bisogna dire che il prezzo del gas metano e poi quello dell’energia elettrica (che viene prodotta per circa il 50% con le centrali a gas), sono legati a doppio filo al prezzo del Brent, quindi risentono delle sue oscillazioni.

Read MoreFacebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Perchè i comparatori di prezzo online non sono la scelta giusta se vuoi tagliare i costi della tua bolletta energetica.

Oggi vanno tanto di moda i comparatori di prezzo su internet. Ce ne sono centinaia, più o meno noti, che fanno pubblicità anche in TV o che conoscono solo quelli più ‘smanettoni’.

Ci sono per gli alberghi, per i voli aerei, per le vacanze, per le assicurazioni, per gli oggetti hi-tec, per gli elettrodomestici, per le linee telefoniche, e per le bollette di gas ed energia elettrica e per tanti altri prodotti o servizi. (sono quelli che nelle pubblicità alla TV ti fanno vedere che coi soldi che risparmi potresti parti la vacanza).

Ma sono veramente utili? Danno veramente le giuste informazioni ? Sono imparziali o cercano di ‘manipolare’ le scelte dell’utente?

Per brevità di trattazione e per l’argomento di cui mi occupo, analizzerò solo il settore dei contratti di energia elettrica e gas.

Anche io, spinto più dalla curiosità che da una reale esigenza di trovare l’offerta col prezzo più basso ( a proposito, il prezzo più basso non esiste nel mondo dell’energia, ne ho parlato qui), ho fatto un giro su internet per vedere cosa propongono questi Comparatori di prezzo.

Read More

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Perché il prezzo più basso dell’energia non esiste

Perché il prezzo più basso nell’energia non esiste e non è la strategia migliore per scegliere un fornitore di energia.

Il mercato dell’energia elettrica e del gas in Italia è particolare, da una parte c’è una grossa fetta di clienti che sono ancora con un prezzo TUTELATO dall’autorità (ARERA) e dall’altra ci sono i clienti che hanno scelto di avere contratti sul mercato LIBERO.

Questa è già una stortura nel mercato della concorrenza, che finirà a metà del 2019 (salvo ulteriori proroghe, siamo in Italia e non possiamo escluderle a priori 🙂 ), ma che non giova alla libera concorrenza tra fornitori.

Ora a tutto questo si aggiunge il fatto che le bollette sono tutto, fuorché essere comprensibili e chiare (il prezzo dell’elettricità e del gas hanno formulazioni cervellotiche che solo i più preparati sanno comprendere).

Questo apre la strada agli ‘incantatori di serpenti’, cioè i venditori dotati di parlantina che cercano di convincere i clienti che la loro offerta è sempre la più bassa.

Infatti da qualche anno a questa parte si sente parlare solo di ‘prezzo più basso’ e delle presunte leggende che il prezzo più basso si ottiene in certi periodi dell’anno.

Questa litania ripetuta ad oltranza dagli ‘incantatori di serpenti’, ha fatto passare il messaggio nella testa dei clienti che l’unica cosa importante fosse il prezzo più basso, da ottenere in un certo periodo dell’anno (Maggio- giugno solitamente).

Ed ecco che quest’anno il mercato cambia le carte in tavola e tutte le cose dette fino a qualche mese fa, ora non sono più vere, ma gli ESPERTI venditori, già lo sapevano.

Read MoreFacebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Perché l’offerta di fornitura energia più bassa non è quella che ti fa spendere meno

 

ovvero non è importante solo leggere il prezzo che ti offrono ma anche chi te lo sta offrendo.

Il 2018 si sta caratterizzando come l’anno in cui i prezzi dell’energia elettrica e del gas sono al livello più alto degli ultimi 4 anni e questo sta creando non pochi problemi ai venditori di energia che sapevano solo proporre contratti a “risparmio”.

Oggi le proposte di fornitura di energia (sia gas che elettriche) sono sempre al rialzo rispetto ai prezzi del 2017 e ci vuole molta competenza nel saper proporre i contratti migliori ai propri clienti.

Ti starai chiedendo che c’entra questo con il titolo del post? Vengo subito al sodo.

Quello che fino ad oggi ogni imprenditore/responsabile acquisti di un azienda, ha sempre fatto, era paragonare i prezzi delle offerte ricevute dai vari fornitori di energia e scegliere quella più bassa, firmando per una fornitura di energia della durata di un anno.

Tralascio volutamente ogni considerazione circa ‘costi occulti’ inseriti in bolletta, penali per mancata disdetta etc che vengono inserite ad insaputa del cliente nelle bollette da parte di alcuni fornitori di energia poco trasparenti. Per queste cose ti rimando al mio blog www.bollettacorretta.it dove periodicamente scrivo dei vari casi che mi capitano durante lo svolgimento del mio lavoro.

Read More

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Primo Trimestre 2017 aumento prezzi dell’elettricità +0,9% e del gas +4,7%

L’autorità per l’energia ha emesso il comunicato stampa (scaricabile qui ) in cui avvisa dei nuovi aumenti dei prezzi dell’energia previsti per il primo trimestre del 2017.

In particolare per l’aumento del prezzo dell’energia elettrica è determinato principalmente dall’atteso aumento della componente a copertura dei costi di acquisto sul mercato italiano all’ingrosso, sempre più collegato con gli omologhi mercati elettrici continentali sui quali si sono recentemente verificati forti rialzi, anche in ottica prospettica; aumento compensato dal calo dei costi di dispacciamento (i costi sostenuti dal Gestore della rete -Terna- per il mantenimento in equilibrio e in sicurezza del sistema elettrico).

La variazione nel gas è sostanzialmente legata alla crescita della componente ‘materia prima’, ovvero all’aumento delle quotazioni del gas attese nei mercati all’ingrosso nel prossimo trimestre, anche per effetto della maggiore domanda dei mesi invernali (le quotazioni forward per il prossimo trimestre sul mercato all’ingrosso di riferimento per la sola materia prima segnano prezzi in aumento del +19,1% rispetto al quarto trimestre 2016); leggero incremento anche per la componente relativa al trasporto.

Nonostante gli aumenti comunicati, in questo periodo i clienti seguiti da Bolletta Corretta, stanno rivedendo i prezzi delle loro forniture elettriche e gas al ribasso.

Se anche te vuoi essere seguito da Bolletta Corretta e usufruire dei risparmi di cui godono già i molti clienti bolletta Corretta, compila il form a lato e sarai ricontattato per un controllo delle tue bollette gratuito e senza impegno e per ricevere una offerta gratuita e senza impegno per la fornitura del gas e dell’energia elettrica.Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail